Viadotto per l’Alta Velocità

Pilosio solution

TORRI MP AD ALTA PORTATA

Projects

Costruzione di un viadotto ferroviario per l’alta velocità, di lunghezza complessiva di 443 metri, sulla direttrice Bellinzona-Lugano lungo la nuova trasversale ferroviaria alpina.
Il viadotto, lotto 782, è suddiviso in cinque settori di estensione variabile dai 110 ai 45 metri. L’altezza varia dai 5,10 ai 2,7 metri da terra, con una pendenza longitudinale pari al 12,6‰. La sezione totale di getto è pari a circa 11 mq per ogni metro lineare, per un valore complessivo di circa 1100 metri cubi di calcestruzzo suddiviso in quattro getti.

Details

   Bellinzona - Switzerland

Metodi costruttivi

L’idea del cliente era di realizzare 18 pilastri provvisori in calcestruzzo 50x50 cm per sostenere la struttura superiore, da demolire al termine dei lavori. Pilosio ha suggerito, invece, una soluzione alternativa per ottimizzare tempo e costi ed ha fornito 18 torri MP ad alta portata accoppiate a due a due mediante irrigidimenti orizzontali.
Le torri per questo cantiere sono state progettate ad hoc per ottenere una portata pari a 3200 kN a torre. Ogni colonna è costituita da 4 montanti MP collegati
fra loro ogni 50 cm da morsetti doppi ad una distanza di 17 cm con portata di 200kN. Quattro colonne in fila sono collegate le une alle altre mediante i morsetti doppi ad una distanza di 17 cm; ogni torre è ottenuta collegando due file parallele di 4 colonne con correnti MP da 47 cm. La struttura di sostegno finale è costituita da 2 torri collegate e irrigidite tra di loro con diagonali di facciata e correnti di lunghezza 200 cm.
In questo caso sono state utilizzate basette e forcelle rinforzate e regolabili.
Per ripartire uniformemente il carico di 3200kN su ciascuna delle 16 colonne di ogni torre, l’ufficio tecnico Pilosio ha progettato un castello superiore costituito da una tripla orditura di travi in acciaio HEB.
L’adeguamento delle altezze delle torri all’altimetria del viadotto è stato effettuato agendo sulla regolazione delle forcelle e delle basette rinforzate.
I sistemi di irrigidimento tra coppie di torri hanno consentito la loro movimentazione in blocco.
L’utilizzo di questa soluzione ha ottimizzato il numero degli addetti impegnati nella fasi di montaggio e smontaggio delle strutture Le torri sono state realizzate con i componenti standard del sistema multidirezionale MP abbinati a una serie di accessori specifici.